Conto energia iter burocratico

Login Registrati
Loading

Conto energia iter burocratico

Conto energia iter burocratico

Il conto energia è uno, e forse il più importante, degli incentivi offerti dai vari stati per coloro che impiantano sul proprio tetto pannelli fotovoltaici per trasformare in energia elettrica i raggi del sole. Il conto energia è stato introdotto definitivamente in Italia solo nel 2005 con notevole ritardo rispetto ad altri paesi europei. Per entrare nella rete elettrica è necessario presentare domanda al Gestore dei servizi elettrici ( GSE ) che, una volta analizzata la pratica assegna le tariffe e comunica l’esito agli interessati. Al termine del trimestre viene pubblicata una graduatoria sul sito del GSE che anticipa le singole comunicazioni. Una volta avuta l’approvazione, il beneficiario può cominciare i lavori di installazione del fotovoltaico che devono concludersi in dodici mesi e inviare al gestore elettrico una copia del progetto. Terminati i lavori, ogni utente dovrà inviare al gestore un certificato di collaudo dell’impianto fotovoltaico e, se tutto è nella norma, esso sarà allacciato alla rete elettrica. Grazie alla favorevole situazione climatica italiana chi installa dei pannelli fotovoltaici può rientrare in circa dieci anni dei costi sostenuti e può, grazie all’immissione nel conto energia, guadagnare altrettanto negli anni successivi.

Esprimi un giudizio - Media Voti:2.33335 su 5 - Numero di voti: 3


Commenti ed opinioni su Conto energia iter burocratico